Tecnologia

Il sistema CRISPR-Cas è stato scoperto nei batteri dove agisce come una sorta di “sistema immunitario” proteggendo i microrganismi dagli agenti infettivi. Successivamente è stato riprogrammato per diventare il più efficiente strumento per modificare il DNA genomico delle cellule: questo ha dato inizio ad una vera e propria rivoluzione nel campo della terapia genica, permettendo per la prima volta di immaginare trattamenti per malattie genetiche prima incurabili.

Cas9 è la forbice molecolare per il genoma attualmente più avanzata.

Alia Therapeutics utilizza le tecnologie brevettate a sua disposizione per sviluppare approcci terapeutici first-in-class o best-in-class basati su CRISPR per il trattamento di malattie genetiche rare.
Le nostre tecnologie agiscono in modo sinergico e mirano a risolvere due dei principali ostacoli all’applicazione di CRISPR in clinica.

Sicurezza. Nonostante Cas9 possa essere programmata per agire su una specifica regione di DNA, a volte può tagliare anche altre sequenze nel genoma che sono simili al bersaglio desiderato e possono differire da esso solo per poche basi. Il taglio aspecifico di queste sequenze simili è noto come modifica off-target e deve essere assolutamente evitato nel caso si voglia applicare la tecnologia CRISPR per la cura dei pazienti, perché potrebbero insorgere effetti indesiderati imprevisti.

Presso Alia Therapeutics stiamo utilizzando una collezione di mutanti della proteina Cas9 che dimostrano una specificità senza precedenti. Tra questi mutanti è inclusa anche evoCas9, una delle più specifiche varianti di Cas9 attualmente disponibili, anche se la ricerca di nuove varianti con caratteristiche d’interesse per il loro utilizzo terapeutico sta continuando. La ricerca che ha portato allo sviluppo di evoCas9 è stata pubblicata su Nature Biotechnology.

Veicolazione. Uno degli ostacoli principali nel campo della terapia genica è riuscire a portare gli strumenti molecolari per modificare il genoma all’interno della cellula bersaglio in modo efficiente e sicuro. Alia Therapeutics ha sviluppato soluzioni innovative per oltrepassare questa limitazione.

  • VEsiCas, vescicole per la veicolazione “senza traccia” dei componenti molecolari per l’editing genomico all’interno della cellula bersaglio. Queste vescicole prive di materiale genetico possono consegnare efficacemente il loro carico proteico (ovvero le nucleasi CRISPR) nelle cellule bersaglio. Una piattaforma di produzione innovativa permette di ottenere un vettore molto attivo per l’editing genomico che combina la sicurezza della veicolazione di un prodotto proteico con l’efficacia dei vettori virali. È possibile ottenere più informazioni su VEsiCas su Molecular Therapy – Nucleic Acids.
  • lentiSLiCES, un vettore lentivirale all-in-one che permette di veicolare un circuito autolimitante per effettuare editing genomico in cellule bersaglio. L’efficacia del vettore lentivirale è qui combinata con la natura transiente dell’espressione della nucleasi nelle cellule bersaglio, in modo tale da minimizzare eventuali effetti avversi. È possibile leggere di più su lentiSLiCES su Nature Communications.